Stare bene con se stessi

Stare bene con se stessi: gli esercizi per imparare ad amarsi di più!

Stare bene con se stessi è il primo passo per vivere una vita felice e appagante e trarne vantaggio in ogni ambito. Spesso però, fattori esterni e auto-boicottaggi interiori possono portarci a situazioni di disagio che ci fanno vivere in maniera meno piena e consapevole. Questo, prima di tutto, perché riponiamo maggiore attenzione a quello che ci succede intorno, detto in maniera ancor più esplicita: agli altri.

Pensare a se stessi e ascoltare i propri bisogni e desideri sono però due atteggiamenti  fondamentali per vivere bene con se stessi e con gli altri. Vediamo quindi come stare bene con se stessi e qualche esercizio utile per riuscirci in modo semplice.

Cosa vuol dire stare bene con se stessi?

Avere un buon rapporto con se stessi significa essere in grado di riconoscere il proprio valore, avere fiducia nelle proprie capacità, ascoltarsi e saper mettersi in primo piano senza sentirsi in colpa. In altre parole, vivere bene con se stessi significa conoscersi appieno e amarsi con i propri pregi e i propri limiti. Per fare ciò, è necessario prima di tutto godere di una buona autostima, uno strumento di consapevolezza di sé indispensabile per stare bene con se stessi e con gli altri.

Come stare bene con se stessi
Come stare bene con se stessi

Esercizi per amare se stessi e vivere bene

Ma in concreto, cosa fare per stare bene con se stessi? Sono molte le cose che abbiamo a disposizione per migliorare il rapporto con noi stessi, a partire da piccoli gesti quotidiani e atteggiamenti positivi e virtuosi che tanto possono fare. Ecco nello specifico 8 esercizi semplici da praticare tutti i giorni per imparare a sentirsi bene con se stessi, accrescere la propria autostima e sviluppare un pensiero positivo.

1. Non essere troppo severa con te stessa

Il primo passo per stare bene con se stessi è abbandonare uno sguardo toppo severo. Abbandona il tuo io ipercritico e concediti di essere un po’ più indulgente. Impara a riconoscere i tuoi pregi e traguardi e non focalizzarti solo su sconfitte e imperfezioni. Il nostro cervello è portato a registrare con più facilità ricordi e sensazioni negative per un naturale istinto di sopravvivenza e protezione, è bene quindi allenarsi a vedere segnali positivi e abituarsi a fare proprio un pensiero positivo che piano piano entrerà in circolo in modo più o meno automatico.

Esercizio: domani mattina, e se vuoi, per tutte le mattine di questa settimana, fatti un complimento; per un aspetto del tuo fisico, un atteggiamento che hai avuto, qualcosa che hai fatto o detto, insomma, vale tutto!

2. Fai quello che ami

Ritagliati del tempo per fare ciò che ami: che sia una passeggiata nel parco con il tuo cane, una ricetta, un lungo bagno con delle candele profumate o del binge watching spinto della tua serie TV preferita, non importa, qualsiasi cosa che ti permetta di ricaricarti e ti distolga dalla routine e dai soliti impegni. Fare qualcosa per se stessi è un antidoto dalle potenzialità infinite.

Esercizio: inserisci nella tua to do list settimanale un’attività che ami fare e, se riesci, mantienila per tutte le settimane a seguire. Puoi fare una lista delle tue principali passioni e distribuirle nelle varie settimane, o addirittura inserirne più d’una.

Libro e tazza di caffè
Libro e tazza di caffè

3. Taglia i rapporti malati

Limita al massimo frequentazioni che non ti portano serenità: tieniti alla larga da amiche manipolatrici e false o rapporti tossici. Qualsiasi tipo di legame che non ti faccia sentire a tuo agio e non ti permetta di esprimere te stessa in maniera libera e autentica è dannoso per te e il tuo benessere interiore.

Esercizio: rifletti sui principali rapporti della tua vita. Come ti senti rispetto ad ognuno di questi? Ce n’è qualcuno che non ti soddisfa o ti provoca disagio? Concentrati su questi e riletti sui motivi alla base di quel disagio e sulle conseguenze che hanno sul tuo benessere interiore; chiediti infine se sia il caso di proseguire.

4. Impara a dire di no

Impara il valore della parola NO. Siamo da sempre portati ad associare queste due lettere a concetti negativi: rifiuto, senso di colpa, egoismo. In realtà, il “no” ha delle estreme potenzialità che spesso non vengono riconosciute a dovere. Dire no ogni tanto significa mettersi al primo piano, ascoltare se stessi e i propri limiti e non abusarne, evitando così di sacrificare il proprio tempo in favore degli altri.

Esercizio: pensa a una volta in cui hai detto sì forzatamente. Come ti sei sentita? Ora pensa a cosa avresti potuto fare e a come ti saresti sentita. Meglio, vero? La prossima volta che ti capita, focalizzati sulle sensazioni che ti susciterà quella risposta: ti verrà più facile rispondere in modo sincero e dare ascolto a ciò che vuoi realmente.

Ragazza di spalle nella natura
Ragazza di spalle nella natura

5. Non dare nulla per scontato

Impara a guardare la vita con occhi pieni di stupore, ogni giorno. Siamo ormai assuefatti dalle piccole cose che ci succedono nella quotidianità. Inizia a fare caso alle cose belle che ti capitano e che vivi ogni giorno, per quanto piccole possano sembrare: da un cappuccino e una brioche ai sorrisi di una sconosciuta fino al treno in orario o a un giardino curato e pieno di fiori deliziosi. Abitua la tua mente e il tuo sguardo a cercare il bello e ad esserne grata, la tua vita risulterà più piena e il tuo umore non potrà che giovarne.

Esercizio: porta sempre con te un quadernetto nella borsa, e prendi nota delle piccole cose che ti stupiscono durante il giorno. Dopo qualche giorno, inizierai ad essere più attenta a ciò che ti circonda e a meravigliartene.

6. Fatti dei piccoli regali ogni tanto

Ti premi mai con dei piccoli gesti di auto riconoscenza per ringraziarti di quello che fai? Ecco, comincia a farlo! Magari dopo un piccolo traguardo, un evento faticoso, una giornata no o anche solo perché ti va. Pensare a se stessi e regalarsi ogni tanto dei piccoli doni può essere un ottimo modo per amarsi di più. Bastano piccoli gesti di gioia, come concedersi un gelato del tuo gusto preferito, un rossetto rosso che non era previsto, una piega dal parrucchiere o una serata al cinema.

Esercizio: pensa a un piccolo regalo da farti in questa settimana. Fissa un budget e stupisciti. Se puoi, introduci questo momento più spesso e tutte le volte che ne senti la necessità.

Ragazza con gelato
Ragazza con gelato

7. Ridi più spesso

Lo sai che il potere del sorriso è contagioso e crea un circolo virtuoso senza fine? Spesso ridere viene associato a mancanza di serietà e responsabilità, eppure si tratta di una buonissima abitudine da mantenere e custodire nel proprio quotidiano, utile per stare bene con se stessi e con gli altri. Un atteggiamento positivo e aperto non può che attirare altri gesti di apertura, creando così un circolo di energie positive che migliorano l’umore e la giornata.

Esercizio: oggi sorridi a una sconosciuta e prendi nota di quello che succederà nel suo viso. Scommetti che sarai ricambiata?

8. Esercita la gratitudine

Essere grate è un bellissimo esercizio da praticare ogni giorno per imparare a vivere bene con se stessi e gli altri e attirare ciò che si desidera. Soffermati a pensare alle cose belle per cui sei grata e che spesso dai per scontato. Abituati a riconoscere ciò che hai e che ti rende felice, anche se hai smesso di farci caso: rimarrai stupita delle tante cose per cui sei grata.

Esercizio: questa sera, prima di addormentarti, scrivi le 5 cose della giornata per cui sei grata. Abituati, se vuoi, a tenerlo come esercizio quotidiano, almeno fino a che la tua mente non sarà portata a pensare in automatico nella modalità gratitudine on. Ora penserai che 5 siano eccessive, ma una volta fatto, ti renderai conto di quanto sia facile trovare motivi per cui essere grate.

Ragazza con mani sul petto
Ragazza con mani sul petto
Commenti

5 Comments

    1. Vero, all’inizio può sembrare un po’ complesso, ma si tratta solo di abituarsi. Poi verrà tutto naturale. Promesso 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *