san valentino da single

San Valentino da single: i trucchi per uscire indenni dal 14 febbraio

San Valentino da single risulta per molti un’accoppiata ingestibile e una ricorrenza piuttosto fastidiosa da affrontare. Trascorrere la festa degli innamorati in solitudine viene infatti spesso visto come una fatica da sopportare che ci ricorda di non avere (ancora) qualcuno con cui festeggiare. Vivere San Valentino da single è però una condizione normalissima e come tale non dovrebbe destabilizzarci; è vero anche che se si sta vivendo una situazione di solitudine imposta, questa festa commerciale che sprizza cuoricini da tutti i pori e ci ricorda quanto è bella la vita di coppia, può metterci seriamente a dura prova. Se poi ci aggiungiamo che pubblicità, giornali ed esercizi commerciali non perdono occasione per ricordarcela, ecco che la questione un tantino si complica.
san valentino da single 4

Come sopravvivere a San Valentino da single?

Essere single non è uno status di cui vergognarsi né tantomeno un’imperfezione da correggere il prima possibile. E l’amore che si celebra in questo giorno non dovrebbe essere solo quello della relazione di coppia, ma contemplare qualsiasi sua forma, partendo proprio dall’amore verso se stessi, forse il più difficile da imparare. Essere single, in questo giorno come in tutti gli altri, non significa essere soli e il 14 febbraio dovrebbe ricordarci questo: tutto l’amore da cui siamo circondati, le cose belle che abbiamo e le ragioni per cui essere felici e grati. È proprio questo il San Valentino che ci piace festeggiare.
Dopo questa doverosa premessa sul vero spirito alla base della ricorrenza del 14 febbraio, vorrei però suggerirti alcuni piccoli trucchi per affrontare con serenità  San Valentino da single e trarre il meglio da questa giornata particolare: dagli atteggiamenti vincenti per vivere la festa degli innamorati con il giusto spirito alle cose da fare per godersi un giorno diverso dal solito senza ritrovarsi circondati da coppie.
san valentino da single 1

Come passare San Valentino da single: 5 mosse vincenti!

Ecco degli atteggiamenti virtuosi e qualche piccolo esercizio di selfcare per affrontare al meglio la festa degli innamorati e arrivare indenni a fine giornata.

  1. Ridimensiona. Non si tratta di un giorno sacro ma di una ricorrenza convenzionale dettata più da un bisogno commerciale che da un sincero spirito di condivisione. Ricorda a te stessa che si tratta di un giorno come un altro e che non è necessario attendere l’arrivo di una festa comandata per dimostrare affetto e regalare la tua presenza a chiunque desideri.
  2. Stai alla larga dall’auto-compassione. Niente atteggiamenti di autocommiserazione o pena, anche se travestiti da una finta autoironia: vivere San Valentino da sigle fa di te una persona normalissima e non c’è nulla di cui vergognarsi. Allo stesso tempo, ricorda che essere in coppia e ostentarlo non corrisponde necessariamente a una stato di felicità. Spesso è ciò che si tace ad essere ancora più vero e prezioso. Vivi le tue emozioni e non paragonarti agli altri e alle loro vite, reali o immaginarie che siano.  La mancanza di un partner non ti autodefinisce: il tempo ti porterà ciò di cui hai bisogno proprio nel momento giusto.
  3. Posa lo sguardo sulle cose belle che hai. Cambia prospettiva: non focalizzarti su ciò che ti manca, pensa a ciò che hai e che ti rende felice. A questo proposito ti invito a fare questo esercizio: fai una lista delle cose belle che hai. Sarai pervasa d’improvviso da un grande senso di gratitudine.
  4. Lasciati andare a un gesto di bontà. Compi un piccolo gesto gratuito di gentilezza che renda qualcuno felice. Darsi agli altri aiuta a sentirsi grati e ti fa riconciliare con il mondo intero.
  5. Sii tu stessa il tuo Valentino (oggi, come qualsiasi altro giorno). Sfrutta questa ricorrenza per imparare a trattarti con amore. Amarsi è il primo passo per vivere una vita felice e instaurare relazioni durature e soddisfacenti. Impara a riconoscere i tuoi successi, accettare i tuoi limiti e amarti incondizionatamente. Comincia da ora dedicandoti un piccolo dono tutto per te.

    san valentino da single 2

5 cose da fare a San Valentino se sei single

Ma allora, come trascorrere San Valentino da single? Ecco 5 idee per divertirsi, rilassarsi o semplicemente godersi un po’ di tempo per se stesse.

  1. Evita di uscire a cena, rischieresti di trovarti circondata da un’orda di coppie. Chiama a raccolta le tue amiche del cuore e organizza una bella cenetta a casa tua. Chiacchiere, amicizia e un bel dolcetto: cosa c’è di meglio?
  2. Serata cineforum da sola o con le amiche. Evita commedie romantiche o film impegnativi, opta per una scelta divertente o un thriller avvincente: spegnerà i pensieri e ti farà staccare del tutto!
  3. Divano e TV in solitaria? Perché no? Se sei un’amante delle serate tranquille e non disdegni la solitudine, San Valentino può essere un’ottima occasione per trascorrere delle ore di sano relax con divano, coperta e una pizza fumante, di fronte al tuo programma preferito.
  4. Organizza un pigiama party a casa tua con le tue amiche più care. Scegli un film divertente, un cult o un programma televisivo avvincente e goditi la serata con leggerezza e risate insieme alle persone che ami.
  5. Doccia calda, candele e trattamenti beauty. Approfitta di questa giornata per dedicarti a te stessa, regalandoti del tempo e delle attenzioni speciali che raramente ti riservi. Coccolati come si deve per una volta, e concediti un intenso momento di benessere senza tempo.
    san valentino da single 3
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *